Pane dolce

Categorie: burro - farina, amido, fecola - latte - lievito - miele - pane - torte dolci - uova
Commenti: 1

 
Questo pane dolce è perfetto per la colazione o la merenda.
 
 

 
Comunque lo si farcisca, questo pane è sempre buonissimo! 😀
Personalmente mi piace con noci o pinoli e tanta frutta essiccata ammorbidita in acqua e rum oppure con frutta candita o ancora con le arachidi caramellate.
Anche con le gocce di cioccolato non è male, e viene molto simile ai noti panini industriali. 😉
 
E se fatto senza farcitura?
In questo caso il pane è ottimo spalmato con miele o marmellata o nutella! 😛
 
 

 

Ingredienti

 
Per la pasta

  • 500 gr di farina (di cui manitoba almeno 300 gr)
  • 250 gr di zucchero
  • 200 gr di burro ammorbidito
  • 100 ml di latte
  • acqua a temperatura ambiente q.b. (circa 100 ml)
  • 1 cucchiaino raso di sale
  • 2 cucchiai abbondanti di miele
  • uova: 3 tuorli e 1 albume
  • lievito di birra: 1 bustina secco o 25 gr fresco
  •  
     

     
    Per la farcitura (facoltativa e a piacere, anche in misto, non oltre 200 gr totali)

  • zafferano o vaniglia
  • semi di anice o di finocchio
  • buccia grattugiata di limone o arancia o mandarino
  • frutta candita
  • uvetta o altra frutta essiccata già ammorbidita in acqua o liquore
  • pinoli o altra frutta secca a guscio tritata grossolanamente
  • cioccolato in gocce
  •  
    Per la decorazione

  • 1 albume
  • 2 cucchiai di zucchero
  • granella di zucchero e/o di amaretto (facoltativa)
  •  
     

     

    Procedimento

     
    Se il lievito necessita di essere sciolto, preparalo appena prima di iniziare l’impasto: intiepidisci il latte, aggiungi 2 cucchiai di zucchero e sbriciolaci dentro il lievito fresco o versa quello secco seguendo le istruzioni sulla confezione.
     
    In una ciotola capiente setaccia 400 gr di farina, poi aggiungi il lievito secco (solo se è del tipo che non necessita scioglimento), lo zucchero, il latte, il miele, le uova ed inizia ad amalgamare il tutto.
    Trasferisci il composto su un piano infarinato con la restante farina ed inizia ad impastare aggiungendo poca per volta l’acqua, infine unisci il sale e per ultimo il burro, continuando ad impastare fino a quando il composto sarà liscio ed elastico ma ancora un po’ mollo (ci vorranno circa 15 minuti).
     
    Forma un panetto ed infarinalo bene, quindi posalo in una ciotola capiente, copri con uno strofinaccio bagnato con acqua calda e ben strizzato, infine lascia lievitare dentro il forno fino a quando ha raddoppiato il volume (per circa 1-2 ore se il forno è stato preriscaldato a 30° e spento oppure per circa 3-4 ore a temperatura ambiente).
     
     

     
    Una volta lievitato, passa nella farina tutta la farcitura scelta ed aggiungila all’impasto, lavorandolo con cura per qualche minuto.
     
    Crea una o più forme di pane, deposita su carta da forno direttamente nello stampo o teglia di cottura e poi lascia lievitare di nuovo, come indicato prima, per 4-8 ore (più l’impasto lievita e più il pane risulerà soffice e digeribile).
     
    Prima di infornare, sbatti leggermente l’albume con lo zucchero e poi spennellalo delicatamente sulla superficie, infine decora con la granella.
     
    Cuoci in forno statico preriscaldato a 200° per circa 10-20 minuti, poi abbassa a 180° e cuoci per altri 20-45 minuti.
    Il tempo di cottura varia, ovviamente, in considerazione della dimensione della pagnotta. Leggi qui i consigli per una perfetta cottura.
     
    Terminata la cottura spegni il forno, spennella il pane dolce con acqua e lascialo dentro il forno con lo sportello socchiuso per 5-10 minuti, quindi sfornalo e mettilo a raffreddare capovolto, avvolgendolo in uno strofinaccio pulito.
     
     

     

    Note & Consigli

     
    Con le dosi indicate si ottiene circa 1,5 kg di pane dolce, da cui ricavare 8-12 porzioni.
     
     

    Conservazione

     
    Come tutto il pane, anche il pane dolce secca rapidamente soprattutto se lasciato all’aria, quindi conservalo ben chiuso in un sacchetto di plastica: rimarrà buono anche dopo 4 o 5 giorni, sempre se non lo finisci prima! 😀
     
     

     


    Ti è piaciuto questo articolo?
    Allora condividilo nel web tramite le icone qui sopra, lascia il tuo commento nel box qui sotto oppure seguilo tramite i Feed RSS.

    1 commento



    Lascia un commento


    I campi contrassegnati con * sono obbligatori.
    Tutti i campi compilati saranno pubblicati, tranne l'indirizzo email.