Ripieni cremosi per crostata

Categorie: crostate
Commenti: Nessuno

Anche tu, come me, sei stanco di farcire le crostate con confettura o crema al cioccolato?

Bene, allora in questa pagina troverai diverse ricette per farciture a caldo della pasta frolla! 😉
 
 

 

Note & Consigli

Con la dose di pasta frolla indicata qui, puoi foderare uno stampo rotondo da 24-26 cm senza le striscioline (crostata a guscio) o uno da 22-24 cm ricoperto poi con le striscioline (crostata classica) o uno da 18-20 cm ricoperto per intero da un altro strato di pasta (crostata ripiena).
 
Prima di stendere la pasta nella tortiera, ungi ed infarina oppure fodera con carta forno il fondo dello stampo, in modo da poter sformare la crostata senza difficoltà! 😉
 
 

 
Per realizzare una crostata classica, stendi 3/4 della pasta nella tortiera e bucherella il fondo con una forchetta, dopo procedi con la farcitura.
Con la pasta rimasta prepara delle strisce non troppo sottili, ricopri la farcitura formando un reticolato e poi ripiega i bordi del fondo verso l’interno.
Per un tocco più creativo, in alternativa alle strisce puoi realizzare delle forme geometriche o dei disegni tipo un sole, una stella, un fiore, un cuore, un rombo… insomma dai spazio alla tua fantasia! 😉
 
Per realizzare una crostata a guscio, stendi tutta la pasta nella tortiera e bucherella il fondo con una forchetta, dopo procedi con la farcitura e infine ripiega i bordi del fondo verso l’interno.
 
 

 
Per realizzare una crostata ripiena, stendi 3/5 della pasta nella tortiera e bucherella il fondo con una forchetta, dopo procedi con la farcitura.
Con la pasta rimasta prepara un disco grande quanto il fondo della tortiera, ricopri la farcitura, ripiega i bordi del fondo verso l’interno.
Per evitare la formazione di ‘bolle’ durante la cottura, prima di stendere il disco superiore sulla farcitura, bucherellalo con una forchetta o elimina pezzi di pasta con un piccolo tagliabiscotti. 😉
 
 
Dopo aver preparato la crostata, riponi la tortiera a rassodare in frigo per almeno una decina di minuti prima di procedere con la cottura.
 
Ricordati di togliere la crostata dal forno appena terminata la cottura, ma lasciala raffreddare bene prima di sformarla dallo stampo.
 
 

 

Ricotta

 
Vedi la ricetta qui.
 
 

Panna

 
Vedi la ricetta qui.
 
 

Cocco

 
Vedi la ricetta qui.
 
 

Yogurt

 
Vedi la ricetta qui.
 
 

Cachi

 
Vedi la ricetta qui.
 
 

Zucca

 
Vedi la ricetta qui.
 
 


 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo nel web tramite le icone qui sopra, segui tutte le risposte tramite i Feed RSS, lascia il tuo commento nel box qui sotto o inserisci un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *